Come rimediare agli stravizi invernali?

Depurarsi è importante. E non solo in vista dell’estate! Durante l’inverno mangiare di più è naturale, ma non deve diventare la regola: se non seguiamo uno stile di vita sano  e gli sgarri sono frequenti, il nostro organismo subisce uno stress che spesso si manifesta con stanchezza, gonfiore e spossatezza. La soluzione è riequilibrare, con un’alimentazione sana, lo stress calorico-ossidativo e aiutare il nostro corpo a depurarsi ogni giorno scegliendo i cibi giusti.

Gli alimenti depurativi che possono aiutarci a smaltire le tossine sono quelli ricchi di antiossidanti e vitamine, nostre principali difese contro i radicali liberi. In questo senso possiamo considerare utili alleati i pomodori, i frutti di bosco e gli agrumi.

Contro il gonfiore è bene assumere alimenti diuretici, ricchi di acqua e poveri di sale, come i finocchi e le zucchine. Per potenziarne l’effetto diuretico, è consigliabile bollire le verdure per fare in modo che i sali minerali si eliminino, disperdendosi nell’acqua di cottura. Naturalmente, questo consiglio vale solo se cerchiamo un effetto diuretico. I sali minerali, infatti, sono una componente essenziale di una sana alimentazione, quindi è importante non disperderli, tranne appunto in situazioni specifiche.

E allora ecco la top ten degli alimenti che ci aiutano a ritrovare la perfetta forma fuori e dentro:


FAGIOLINI

I fagiolini sono dei legumi che hanno caratteristiche un po’ diverse dagli altri, in quanto contengono una minore quantità di proteine e un’elevatissima quantità di acqua, intorno al 90%. Sono inoltre ricchi di potassio e di fibre, svolgono un’azione depurativa e aiutano il lavoro dei reni.

AGLIO

L’aglio è un condimento estremamente importante: è utile per dare sapore agli alimenti ma ha anche benefiche proprietà nutrizionali. Ha un effetto antiaggregante, quindi favorevole per il sistema cardiovascolare e tende a proteggere il sistema immunitario e a tenere sotto controllo la pressione arteriosa.

PREZZEMOLO

Il prezzemolo è ricco di vitamina C e di carotenoidi utili per la formazione della vitamina A. Purtroppo se ne fa un utilizzo quantitativamente ridotto perchè possa “essere di aiuto”. Le radici e gli oli essenziali sono ricchi di apiolo, sostanza che svolge un’attività eccitante sulla muscolatura liscia dell’utero.

PEPERONCINO

Il peperoncino è ricco di vitamina C e contiene capsaicina, che attiva la produzione di succo gastrico e dunque favorisce la digestione.

CARCIOFO

I carciofi posseggono la maggior quantità di fibra del mondo vegetale! Si tratta di una fibra solubile che svolge un ruolo molto importante nel tenere bassi i valori di colesterolo e di glicemia nel sangue: questo rende il carciofo un alimento estremamente utile per i disturbi metabolici. Contiene inoltre una sostanza chiamata cinarina che sembra giocare un ruolo importante nella protezione delle cellule del fegato.

ASPARAGO

Tra i vegetali gli asparagi sono l’alimento con il maggior contenuto proteico, secondo solo ai legumi. Contengono anche moltissima fibra e acqua e sono quindi molto utili per migliorare la funzionalità renale e per depurarsi.

MELA

La mela, oltre ad essere un frutto ricco di fibre, contiene considerevoli quantità di fitosteroli e pectina che regolarizzano il transito intestinale. Masticare una mela a fine pasto favorisce l’igiene orale.

LIMONE

Il limone è importante perchè, oltre a fornire una buona quantità di acido citrico e vitamina C, rende più disponibile il ferro presente nella carne. La vitamina C è infatti capace di trasformarlo in una forma molto più assorbibile dal nostro intestino. Ecco perchè condire la carne con il limone si rivela un abbinamento molto utile, soprattutto per le persone che hanno carenza di ferro.

BROCCOLO

I broccoli, il cavolo e la verza appartengono alla stessa famiglia delle Brassicacee. Questi vegetali contengono delle sostanze che sono risultate essere molto utili nella prevenzione del tumore alla prostata. Ricchi di fibre, antiossidanti e vitamina C, favoriscono l’eliminazione delle tossine.

FINOCCHIO

Il finocchio è depurativo soprattutto grazie all’effetto stimolante della diuresi e della funzionalità intestinale. Tonifica il fegato. Il finocchio crudo apporta solo 9 cal per 100 g quindi consumalo spesso e volentieri!